All fields are required.

Close Appointment form

PENF BAC CAMPI ELETTROMAGNETICI PULSATI

PENF BAC CAMPI ELETTROMAGNETICI PULSATI

 

E un dispositivo che genera un campo magnetico pulsato per il trattamento di: dolore, infiammazioni, cicatrizzazione e consolidazione ossea.

Tecnologia innovativa per il trattamento delle #patologie da #sovraccarico e degli stati #infiammatori, della #cicatrizzazione delle ferite e il #ritardo della consolidazione ossea.
💡#PEMF sfrutta l’uso della fisica dei segnali elettrici con finalità terapeutiche. Progettato e sviluppato per effettuare trattamenti nei campi di Medicina Vascolare, Fisioterapia Riabilitativa e Medicina dello Sport.

Comodo, discreto, non invasivo ti consente di fare terapia domiciliare

300 h di autonomia con la batteria al 100%

600 h di autonomia con la batteria al 25%

I dispositivi sono di 4 tipi, identificati da 4 colori 🌈:
⚪️bianco per il trattamento di dolore e infiammazione
🔶marrone per il trattamento di edemi
⭐️giallo per la calcificazione ossea
🔵blu per il post operatorio.

Cosa è:

È un applicatore terapeutico con  quattro modelli (Azzurro, Marrone, Bianco, Giallo) con programmi preimpostati, che consentono di agire sulle molte differenti patologie.
È l’apparecchio ideale per il trattamento delle patologie a carico dei tessuti molli quali muscoli, tendini, cute e nervi, in differenti patologie come tendiniti, flebiti, sciatalgie e per il recupero funzionale da traumi e contusioni.
È indicato per ritardi da calcificazione la stimolazione dei fibroblasti delle cartilagini.

Informazioni sui campi magnetici pulsati a bassa intensità (PEMF)
Differenze fra magnetoterapia e campi magnetici pulsati:

  • La magnetoterapia (misurata in gauss) è particolarmente indicata per la  calcificazione ossea e trova applicazione nella terapia del dolore e in generale nel trattamento dei tessuti molli.
  • I campi magnetici pulsati a bassa intensità (misurata in milliwatt) sono invece particolarmente indicati nella terapia del dolore, cicatrizzazione,
  • edemi e in generale nel trattamento di patologie a carico dei tessuti molli.
  • I campi magnetici pulsati a bassa intensità (PEMF) trovano applicazione per la stimolazione dei fibroblasti delle cartilagini e per la calcificazione ossea.

Differenza tra campi magnetici pulsati e TENS

  • La TENS agisce sul dolore con una prevalente azione sulle vie nervose (nocicettori).
  • I campi magnetici pulsati a bassa intensità (PEMF), oltre ad agire sulle terminazioni nervose, agiscono con maggiore efficacia a livello della struttura cellulare, favorendo un ripristino delle normali condizioni fisiologiche